Tag Naoki Urasawa

20th Century Boys

20th Century Boys copertina primo volumeUn gruppo di ragazzini come tanti (come lo ero io) cresciuti nel secolo scorso si diverte creandosi una propria “base segreta” (un ammasso di cespugli in mezzo ad un campo incolto), si disegnano un simbolo e si raccontano storie su come un giorno salveranno il mondo da una orrenda catastrofe, ispirandosi agli eroi dei fumetti e dei cartoni animati.

Passano gli anni ed ognuno prosegue sulla propria strada, i sogni di bambini sono vaghi e sbiaditi, ma piccoli indizi insospettiscono Kenji Endo, uno di quei ragazzini che oggi gestisce il market che un tempo era dei genitori, vive ancora con la madre e, come se non bastasse, fa da padre alla neonata nipote Kana, figlia della sorella misteriosamente scomparsa nel nulla.

Il gruppo di amici si riunisce per un triste evento, la morte di uno di loro anche questa volta in circostanze misteriose.

Simbolo dei \Nel frattempo sembra che qualcuno stia realizzando quelle catastrofiche storie di bambini usurpando persino il simbolo che i ragazzi utilizzarono un tempo ed utilizzandolo per creare una strana organizzazione con a capo un misterioso “Amico” che sembra avere poteri straordinari e che fonda su di sè una sorta di religione. Inizialmente nessuno crederà agli allarmi di Kenji, ma poi uno ad uno il gruppo si renderà conto dell’enorme pericolo in arrivo e si uniranno nella speranza di contrastarlo.

Maggiori informazioni