Scampato attentato alla rete italiana

Inviato da nessunluogo.net il Gio, 04/30/2009 - 01:04

Pochissimi ne avranno avuto sentore, ma oggi abbiamo sventato un vero e proprio attacco terroristico nei confronti della rete e della libertà di circolazione dell'informazione sul web.

Questo attentato è arrivato sotto forma dell'art. 60 del DDL n. 2180, firmato dal Senatore D'Alia dell'UDC ed avrebbe reso illegali nel nostro paese servizi come YouTube, Facebook ma in generale sarebbe stato una potentissima arma per eliminare (o meglio, rendere inaccessibile) dalla rete italiana tutto quello che risultava scomodo.

Non so se al pericoloso testo si è giunti per ignoranza, distrazione o semplice voglia di controllo, ma va sottolineato che il testo era già passato al senato ed è stato bloccato alla camera dei deputati grazie ai controemendamenti dell'on. Cassinelli del PdL, da sempre attento alle tematiche della Rete.

Per una volta abbiamo evitato di fare un passo verso il medioevo.

PI: La Rete ha vinto e resta libera.

Etichette