Ubuntu 8.10 Intrepid Ibex: Harder, Better, Faster, Stronger!

Con un ritardo di appena un giorno è stato rilasciato ieri la nuova release della più famosa distribuzione di GNU/Linux, Ubuntu.

Per una volta mi risparmio di scrivere cos’è Ubuntu e cos’è GNU/Linux:chi non lo sa può cercare su Wikipedia o su Google.

Ho sul mio PC la mia partizione Ubuntu dal 2004. Per essere più precisi ce l’avevo anche nel computer precedente e l’ho trasportata anche sul nuovo che aveva preinstallato Windows Vista.

Prima tenevo una partizione su cui provavo le diverse distribuzioni, per molto tempo pensavo di fermarmi con una RedHat, poi con una Mepis, ma è stato con Ubuntu che ho deciso che sarebbe diventato il mio sistema operativo principale. Windows c’è perchè preinstallato e per i giochi.

Oggi ho lanciato l’aggiornamento automatico dalla precedente versione 8.04 Hardy Heron alla nuova 8.10, nome in codice Intrepid Ibex, ovvero Stambecco Intrepido.

Tutto da solo ha scaricato i pacchetti aggiornati e li ha installati chiedendomi solo se volevo aggiornare alcune configurazioni.

Al riavvio tutto l’hardware è perfettamente funzionante, il sistema è più veloce, e programmi che prima tentennavano ora sono più stabili.

Anche facendolo partire da CD in modalità “live” i rallentamenti sono minori anche se, per ovvi motivi la velocità non è paragonabile con un sistema installato su disco fisso.

Unica mancanza notevole è quella di OpenOffice.org 3.0 che è rimasto alla precedete versione, probabilmente perchè la nuova non è ancora stata testata dai curatori della libreria di software, ma basta googlare un attimo e si trova subito come aggiornarlo in pochi semplici passi.

Se accettate un consiglio, provatelo: tanto (letteralmente) non costa niente 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.